di Rodrigo Codermatz

Dedicato a tutti coloro che sono passati per un orfanotrofio: altre porte chiuse, altre lacrime, altre voci, altre stanze… e crocefissi abbandonati e dimenticati, impossibilitati a restituire le preghiere esaudite.

COLLEGIALE

E piangevi
e il tuo pianto
sembrava traspiro
di vetro
vapore di meriggio
estivo e di prati
di erba secca
coma la sera della domenica
davanti ad un corridoio e una suora
la sabbia nei tuoi sandali
la cera nei tuoi occhi
piccola madonna guasta
chiusa in una
campana di vetro.

 

 

Annunci