Tag

di Tamara Sandrin

Siamo uomini e donne,
figlie e figli della terra
e della terra (arida) abbiamo i colori.
Della terra (fangosa) abbiamo il sapore
e del sangue nella nostra bocca.

I nostri piedi feriti
non lasciano tracce
al cammino.
Ma altro rimane di noi.
La nostra pelle sul filo spinato.
I nostri nomi sulle vostre carte.
I nostri umori, più tenui,
sulle vostre inguardabili mani,
sui vostri osceni corpi.
Seni strizzati e schiene ricamate
da cuoio vibrante.
Il nostro sudore e la gioia
e il desiderio.

Non potrete respingerci sempre.
Ci accoglierete.
Forse un giorno,
quando sarete grandi
per quel viaggio
nel movimento leggero
della speranza e della verità.

Fratelli e sorelle di un sogno libertario
quel giorno bruceremo (insieme)
il falso e odiato confine
e potrete, al fine,
abbracciarci.

 

 

 

© Riproduzione vietata

Annunci