Tag

 

Questa splendida poesia di Gabriele Bandini, che lui chiama troppo modestamente “sfogo pubblico”, esprime in maniera efficace lo status ontologico dell’uomo contemporaneo alienato e sottomesso: servo atto solo a servire.

Fonte: http://atitoloprovvisorio.blogspot.it/2013/12/io-servo.html?spref=fb

 

Io, servo.

longevo, per consumare.
ammalato, per curarmi.
ansioso, di calmarmi.
calmo, per non reagire.
controllato, per il mio bene.
libero, di credere di esserlo.
preoccupato, per non occuparmi d’altro.
tranquillo, per non creare problemi.
istruito, solo su quello che devo sapere.
ignorante, su tutto il resto.
informato, per non dovermi informare.
all’oscuro, nella grotta, a farmi ombra.
illuso, per continuare a sperare.
deluso, per rinunciare, arreso.
convinto, di esserlo.
perplesso, nell’impasse.
io, servo.

Annunci